Valle d'Itria Corto Festival

Chi Siamo - Location

Valle d'Itria

Una delle aree pugliesi di maggiore attrazione turistica, e uno dei paesaggi maggiormente suggestivi della nostra Puglia, cuore della Murgia dei trulli, il cui comprensorio abbraccia le cittadine di: Locorotondo, Martina Franca, Alberobello, Cisternino e Ceglie. Splendida conca carsica sull'incantevole altopiano delle Murge sud-orientali, la Valle d'Itria si rivela pregna di storia, cultura e arte. Una distesa verde costellata dalle tipiche e antiche costruzioni coniche, i famosi "trulli", e da una grande diffusione di muretti a secco che cingono i piccoli vigneti, le bianche fabbriche di alcune masserie, le antiche lame e le piccole valli sempre verdeggianti.

Martina Franca

Elegante cittadina situata a 431 m. di altezza sul livello del mare, adagiata su una delle ultime colline meridionali della Murgia sud-orientale, Martina Franca domina l'incantevole Valle d'Itria.
La maggiore attrattiva del luogo riguarda senza dubbio il caratteristico centro storico, splendido esempio di arte barocca, con le sue stradine, i suoi bianchi vicoli, i palazzi signorili e le maestose e monumentali chiese. Martina Franca gode di un ricco paesaggio punteggiato dalle antiche "casedde", i famosi trulli, e dalle tipiche costruzioni delle masserie, preziose testimonianze dell'archeologia industriale.

Locorotondo

Locorotondo sorge linda e silente sulla cima di un colle che cinge gli ultimi contrafforti murgiani del Barese. Armoniosamente tondeggiante come il toponimo stesso suggerisce, Locorotondo deve il suo nome alla morfologia assunta dal primo centro abitato, sorto attorno al mille. Le prime casupole di un villaggio composto da agricoltori furono edificate su un altopiano attrezzato, addossate le une alle altre, a pianta circolare, quasi a voler cingere a corona quella terra strappata a boschi di querce e fragni per renderla coltivabile e fertile.

Cisternino

Affacciato sulla Valle d'Itria, nella cosiddetta Murgia dei Trulli, Cisternino dista 46 chilometri da Brindisi, poco lontano dal litorale adriatico. La torre di Porta Grande o normanno-sveva, sulla cui sommitŕ svetta la statua di San Nicola, costituiva l'ingresso principale a uno dei Borghi piu' belli d'Italia. Nel centro storico si possono ammirare le dimore storiche, dal palazzo del Governatore, bellissimo esempio del barocco in Puglia, al cinquecentesco palazzo vescovile, da Palazzo Amati a Palazzo Lagravinese, fino a Palazzo Ricci-Capece con la Torre del Vento.

Ceglie

Ceglie Messapica, luogo pittoresco e di antiche origini (la sua fondazione risale al XV secolo a.C.), rientra nella provincia di Brindisi. La cittadina, molto vivace sotto l'aspetto delle iniziative culturali, vanta il riconoscimento di citta' d'arte e terra di gastronomia. Il territorio si caratterizza per i trulli, le masserie, gli oliveti secolari e le grotte carsiche. Il territorio comunale si estende per 132,02 km2 nella parte meridionale dell'altopiano delle Murge tra la Valle d'Itria e il Salento, in una zona collinare al confine con la pianura salentina chiamata Soglia messapica. Ceglie si caratterizza anche per la sua suddivisione in due macro aree: una, dall'aspetto collinare, si estende sostanzialmente a nord-ovest dell'abitato, si presenta con dolci colline e terrazzamenti con muretti a secco e numerosissimi trulli; l'altra declina lentamente verso la piana salentina.

 Valle d'Itria Corto Festival