Chi Siamo

Mission

Obiettivo principale del Valle d’Itria Corto Festival, è quello di proporre una vetrina di prestigio attraverso la quale promuovere arte, cultura e paesaggio, puntando, nello specifico, sulla valorizzazione di opere filmiche appartenenti allo specifico settore dei cortometraggi, espressione artistica che offre la possibilità, preziosa, in particolar modo ai giovani registi emergenti, di esprimere idee, potenzialità tecniche e capacità artistiche utilizzando anche budget minimi ma con un livello qualitativo spesso capace di eguagliare quello delle maggiori produzioni cinematografiche.
Un festival, che nei suoi tre giorni di programmazione possa divenire teatro di incontri e scambi tra culture; palcoscenico sul quale proporre uno stimolante confronto tra le diverse identità artistiche, con le attenzioni rivolte principalmente all’arte cinematografica, inquadrata nelle sue molteplici sfaccettature.
A trovare spazio all’interno del Festival, dunque, non solo cinema, ma anche letteratura, fotografia, teatro, musica, attraverso l’organizzazione di incontri, convegni e una serie di manifestazioni collaterali che si proporranno come valore aggiunto per una programmazione di assoluto spessore culturale.
Il tutto, nella meravigliosa e suggestiva location della Valle d’Itria, tra i territori più belli e ricchi di storia della Puglia, con la sua splendida distesa verde, delimitata dai pittoreschi Comuni di Martina Franca, Locorotondo e Cisternino, i caratteristici trulli, le maestose e antiche masserie, il suo inestimabile patrimonio ambientale e paesaggistico.
Arte, cultura e paesaggio, dunque, perché la “mission” del Valle d’Itria Corto Festival è appunto quella di coniugare al meglio le principali risorse di un territorio dalle infinite potenzialità anche dal punto di vista turistico. Attraverso l’organizzazione del VICF si potrà far divenire la Valle d’Itria luogo ideale in cui favorire l’incontro e il confronto tra autori, tecnici, esperti, critici, personaggi di rilievo del panorama cinematografico e culturale italiano, ma anche tra semplici appassionati.
Una location perfetta, quindi, dove promuovere i talenti dell’arte cinematografica, con lo sguardo attento soprattutto ai giovani filmmakers, richiamando così le attenzioni degli operatori del settore in Italia e all’estero.